MADEbyMI: secondo giorno

Nuovo giorno nuovi designer. Insettori che hanno contraddistinto questa domenica sono stati sicuramente l'abbigliamento e gli accessori. E, sarà la pioggia o l'atmosfera che anticipa la feste, bisogna dire che il pubblico ha davvero apprezzato venire qui allo Spazio Yatta per sostenere questi giovani talenti. 

E-B by Elena Bariselli ha realizzato una collezione di abiti e accessori – come le fusciacche – tutte con tessuti preziosi, scovati in giro per il mondo soprattutto nell'estremo Est del mondo come in India e Giappone.  Un altro marchio che ha piacevolmente colto l'attenzione  del pubblico è Le Blusine. Abiti fatti a mano con tessuti al 100% lavabili a casa che si ispirano in modo elegante all'abbigliamento del mondo del lavoro: salopette e gilet sono le protagoniste della collezione presentata qui a Made by MI. Altri marchi come Equilibrium, che ha presentato anche bijoux realizzati con degli splendidi bachi di seta, e Punto Zero hanno fatto emergere quella vena sartoriale che è tipica del Bel Paese.

Anche gli accessori sono stati protagonisti e in particolari sono emersi progetti veramente interessanti tra cui Didaa, Comme d'Habitude, Moks che realizza borse con tessuti molto versatili ed esclusivamente cucite a mano- come del resto tutto qui a Made by MI-. 

È stato molto apprezzato l'estro creativo del brand maBasta! by Gloriana Santi che ha realizzato portapenne, astucci, con un target molto vasto: dai bambini che vanno a scuola ai manager che affrontano una riunione molto importante. Chiusi hanno l'aspetto di pergamene, quando vengono aperti si scoprono penne, matite, pennarelli, ma anche…. Accessori per giocare a golf! La designer ha infatti spiegato come in realtà le fessure possano contenere qualsiasi oggetto. Le donne infatti potrebbero utilizzarle come porta trucchi ad esempio. 

Per quanto riguarda i bijoux possiamo dire che i creativi hanno veramente fatto gli onori dell'artigianato italiano. La giovanissima designer di Contraria ha prodotto a mano, da sola, tutti i bijoux che ha presentato. Il pezzo must? Sicuramente gli orecchini e le spille in resina. Il viaggio nella giovane creatività italiana prosegue con Robedalez, Des Trucs Dingues i cui anelli sarebbero piaciuti a donne straordinarie come Fernanda Pivano e Anna Piaggi. L'ultima tappa è da deCor che ha presentato qui in anteprima la sua ultima collezione Di collane e orecchini Le Gaussiiane, splendide.

Come sapete oltre ai talenti creativi cambiano anch e gli ospiti fotografi. Oggi era presente Andrea Corbetta che ha messo in mostra le sue foto dello skyline meneghino. Assolutamente emozionante.

Quello che emerge è una grande voglia di queste piccole realtà di emergere e di farsi conoscere. La parola d'ordine è ottimismo. E qui da Made by MI ne abbiamo da vendere!

Photo courtesy: Ilaria Introzzi

image image image image image image imageimage image image image

MADEbyMI: primo giorno

Creatività, talento e made in Italy. Sono questi i tre pilastri che descrivono la prima data di questo speciale evento. Dai bijoux -molti realizzati con materiali di recupero quali pelle e tessuto altri che vedono protagonista il pregiato vetro di Murano -con Shiro.Kuro, Dueppunti, Zucaren, La Civetta, Papurika e i gioielli di Between the Twigs, si passa per le illustrazioni di Naki, l'oggettistica di reiletA, Matisse e La Petite Poule per finire con il settore legato all'abbigliamento, dove spiccano l'estro creativo di Re.Rurban, La Bandaglina, e agli accessori con Sono Verde, Mnmur e If Bags. 

Oltre ai designer grande protagonista della giornata è stato il pubblico, che è venuto qui allo Spazio Yatta.  Le persone che hanno visitato, e che stanno visitando mentre scrivo, hanno dimostrato forte interesse parlando con i talenti creativi e acquistando anche i loro prodotti.  A dimostrazione che se i giovani fanno sentire la loro voce prima o poi vengono ascoltati. L'obiettivo dell'event è proprio questo: far conoscere sia i designer che partecipano sia il valore aggiunto che sta dietro ad ogni brand anche se sono piccole realtà.

Parlando di brand e di talento non si può non citare Incipit Lab, azienda che fa in modo di promuovere i lavori di alcuni designer emergenti come Ilaria Innocenti, Manuela di Loreto, Filippo Castellani e Tommaso Caldera.  Un modo di fare impresa non molto concretizzato in Italia che può esser d'esempio per altre realtà simili.

Creatività manuale sì ma anche creatività visiva grazie alla fotografa Marianna Quartuccio, talento con solo due anni di esperienza che è stata la fotografa ufficiale della giornata, oltre che protagonista lei stessa con alcune delle sue opere fotografiche che accolgono gli ospiti a MADE by MI.

A questo proposito è doveroso sottolineare come MADE by MI sia stato organizzato in poco tempo. È sorprendente come i creativi abbiano aderito così velocemente e con entusiasmo e come di conseguenza il pubblico abbia reagito in modo così immediato. Il merito va a tutti ospiti, creativi e ideatori di questo evento. Sicuramente oggi l'obiettivo è stato raggiunto,  qui siamo tutti fiduciosi che domani sia ancora meglio! 

Keep going for talents!

photo courtesy: Ilaria Introzzi

 image image image imageimageimage image image

Star Sailor Project: 6 creativi modello di ispirazione e imprenditorialità

Star Sailor Project è una selezione di creativi, artigiani e designer che presentiamo al pubblico di MADEbyMI per il loro talento e capacità  imprenditoriale: un esempio di chi ha fatto della propria passione un lavoro e un incoraggiamento per tutti gli espositori.

Curiosi di conoscere i nomi?

Eccoli:

Between the twigs

IF Bags

Incipit

Mnmur

ReRurban

Sono Verde

Venite a conoscerli Sabato 29 e Domenica 30 Novembre!

Benvenuti a MADEbyMI

Buongiorno a tutti e benvenuti a MADEbyMI!

Siamo davvero felici di inaugurare il sito di MADEbyMI, il nostro blog e soprattutto gli spazi per gli espositori, vero motore del nostro progetto.
Il sito è uno dei tanti passi che abbiamo fatto finora, ma adesso facciamone uno indietro per raccontarvi che cos'è e com'è nato MADEbyMI.

Qualche mese fa la semplice esigenza di alcuni creativi di avere un posto dove esporre in vista del Natale è stato lo spunto per iniziare a progettare un appuntamento con una formula diversa da quelle esistenti sul panorama milanese. Abbiamo così concepito un posto dove incontrare appassionati creativi che curano ogni singolo prodotto come un pezzo unico e che sono intenzionati a dedicarsi alle proprie creazioni come lavoro principale. Si tratta di persone che non si accontentano di vendere i propri pezzi, ma ne vogliono raccontare la storia e la lavorazione, perché dietro c'è un percorso personale importante.

Quindi la nostra idea è stata conugare l'accessibilità di un mercatino con la visibilità tipica di un fiera e la promozione di (futuri) percorsi imprenditoriali.  Oltre a dare la possibilità di esporre e vendere durante le giornate dell'evento, abbiamo pensato di creare molteplici forme divulgative degli espositori: la creazione di un sito internet dedicato con un profilo per ogni progetto, una pagina facebook per la promozione dei partecipanti, l'invito di boutique attente alla produzione di pezzi unici, che potranno divenatre quindi possibili punti vendita. Una promozione che continuerà anche nel 2015, in altre tappe non solo espositive. 

Il Comune di Milano, zona 9, ha deciso di credere da subito nel nostro progetto dandoci il patrocinio: ora tocca a voi seguirci e scoprire i primi talentuosi creativi che animeranno le giornate di MADEbyMI.